Vigneti

La superficie a vigneto supera i 4 ettari e sono 4 i vigneti attualmente in produzione, mentre è in previsione un nuovo piccolo impianto in autunno 2008/primavera 2009.
Sono 3 gli appezzamenti coltivati per intero a dolcetto che producono in primis il Dogliani DOCG, nelle annate che lo consentono e i due "Dolcetti di Dogliani", mentre dalle uve selezionate con qualità più limitata nascono i vini che vendiamo sfusi ai privati consumatori che lo imbottigliano e confezionano in casa per il loro consumo.
In particolare un accenno alla vigna del Dolcetto di Dogliani "Surimatin", che contribuisce anche alla nascita del DOCG "Daj butaj": ha un'esposizione a Sud-Est (sole del mattino, da qui il nome di fantasia del vino) e ha la caratteristica di essere vendemmiata per ultima, per cui da lì otteniamo uve normalmente più complete e concentrate ideali per ottenere i vini più selezionati.
Gli altri due vigneti superano entrambi di molto la superficie di un ettaro (abbastanza per le nostre zone), sono uno esposto a Sud-Ovest e uno ad Est e forniscono uve che di anno in anno destiniamo a seconda della qualità alla produzione del dolcetto "base", dello sfuso, al conferimento alla cantina sociale di Dogliani di cui facciamo solo più piccola parte, ma da ormai 30 anni o alla vendita diretta dell'uva al privato consumatore che ancora si produce il vino "in casa".
Il quarto e ultimo vigneto, più giovane, è stato impiantato nel 2006, darà nel 2008 la prima vendemmia ed è costituito in parte da dolcetto e in parte da barbera; il totale è di circa 3700 ceppi per una superficie che supera gli 8000 m2.
La parte del nuovo appezzamento di barbera va a sostituire il vigneto appena espiantato della stessa varietà, posizionato proprio alla cima del bric detto qui localmente della "Rutunda".
Nonostante la vecchiaia (vicina ai settant'anni!!) la produzione era ancora discreta in quantità e ottima in qualità, ma si è reso necessario sostituirlo per le numerose piante già morte e per la tecnica di impianto ormai molto superata; mentre qui si ottenevano le ultime annate di produzione, il vigneto nuovo ha mosso i primi passi e può dall'annata 2008 produrre sicuramente un'ottima uva di partenza!
Il neonato vigneto ha un'esposizione quasi a Sud pieno e dopo i primi anni di gioventù diventerà probabilmente il migliore sia per qualità che per quantità, insieme a quello in cantiere cui accennavo all'inizio, che ha la medesima ottima esposizione.